5 modi per vendere sui social media

Di Paola   |  

luglio 30, 2018   |  

Orange Blog   |  

Nessun commento

Home / Orange Blog / 5 modi per vendere sui social media
5 modi per vendere sui social media

Far entrare le persone.

È la prima regola. Vale per tutti i negozi: sia quelli fisici che quelli online.

E per far questo è necessario che le persone sappiano cosa il negozio sta vendendo.
È necessario che avvertano il bisogno di entrare e comprare.
E sarebbe anche utile dar loro motivo di dire ad altri che in quel negozio si può andare, che di quel negozio ci si può fidare.

I social media sono uno strumento efficace per vendere online e per creare una comunità attorno a un negozio!

Partiamo quindi con i nostri cinque consigli: un e-commerce di successo sui social media deve:

1. Focalizzarsi sulle piattaforme di social media più adatte.

Il numero di social media a disposizione è spaesante.
Inoltre, ogni social media offre varie azioni di marketing. Le decisioni da prendere, senza una selezione, rischiano di essere troppe e quindi di essere paralizzanti.
Per prima cosa, non è necessario essere ovunque e in ogni momento: bisogna selezionare i social media con saggezza e valutare attentamente ogni opzione che questi offrono.
È necessario selezionare piattaforme che mostrino al meglio i prodotti dell’e-commerce e che raggiungano nel modo più preciso possibile il segmento di pubblico del proprio negozio.

  • Facebook – Facebook è un must. Ha strumenti di marketing e tracciamento personalizzabili con una portata enorme. Ogni commerciante dovrebbe creare una pagina aziendale FB. E naturalmente ogni e-store dovrebbe aggiungere i propri prodotti allo Shop di Facebook!
  • Twitter: se hai tempo e risorse per inviare tweet coerenti, puoi sviluppare un seguito.
  • Instagram e Pinterest – Se il tuo prodotto ha un forte elemento visivo. Ad esempio, se sei un negozio online vende abbigliamento o oggetti unici che devono essere visti.
  • LinkedIn – Ottimo per prodotti orientati alle imprese e ai professionisti.

2.Creare inviti all’azione chiari e urgenti

Siamo riusciti ad avvicinare un po’ di persone, a creare una piccola community o almeno un certo numero di followers. A questo punto è indispensabile che i visitatori inizino a fare clic e ad agire di conseguenza. È necessario creare incentivi, offrire promozioni, sconti a tempo limitato, utilizzare un linguaggio basato sulle azioni: “Fai clic qui …” o “Invialo oggi, per vincere …”

3. Crea offerte esclusive per follower e fan

I clienti sono più inclini ad acquistare se sentono di ricevere un trattamento speciale o di ottenere qualcosa che non può essere trovato altrove. Attenzione, è necessario creare offerte diverse per ogni piattaforma di social media utilizzata, offerte il più possibile segmentate. Negli ultimi anni il marketing non a caso ha cominciato a parlare di “personas”, cioè di clienti-tipo da conoscere il più possibile. Più sono conosciuti, più sono conosciute le loro abitudini e più è facile individuare offerte personalizzate e gratificanti, e quindi efficaci.

4.Incoraggiare la condivisione

È importante invitare i propri clienti ad interagire con il prodotto e il marchio. È importante, perché aiuta il brand a diffondersi e a creare i presupposti per un rapporti di lealtà, di fidelizzazione. Incentivare quindi i Clienti a condividere informazioni sul proprio acquisto, creare concorsi o promozioni per facilitare la condivisione, per facilitare il Cliente a parlare della sua esperienza e per creare quindi un’esperienza extra-acquisto completa e gratificante.

5.Tieni aggiornati tutti i tuoi account sui social media

È fondamentale aggiornare regolarmente tutti gli account con contenuti nuovi, per mantenere l’attività commerciale “viva” agli occhi dei follower. Il layout e le politiche per le piattaforme di social media possono cambiare nel tempo, pertanto bisogna assicurarci di aggiornarci insieme ad esse, per sfruttare al meglio ciascuna di esse. Non bisogna aver paura di mostrare il lato umano dell’azienda, pubblicando notizie e immagini dei dipendenti o del lavoro interno.

Extra: Assistenza clienti

Ricordarsi sempre: i clienti vengono prima di tutto.
È necessario rispondere a tutti i commenti e feedback, anche quelli negativi. I clienti devono sentirsi speciali e non è necessario rivolgersi a loro in modo formale, ma come faremmo con amici o colleghi.

Condividi :-