Anno nuovo, trend nuovo: le tendenze per il 2023 e le evoluzioni del digital marketing

Di Paola   |  

dicembre 16, 2022   |  

Orange Blog   |  

Nessun commento

Home / Orange Blog / Anno nuovo, trend nuovo: le tendenze per il 2023 e le evoluzioni del digital marketing

Anno nuovo, trend nuovo: le tendenze per il 2023 e le evoluzioni del digital marketing

Assieme ai buoni propositi, la fine dell’anno porta valutazioni sui mesi trascorsi e soprattutto su quelli che verranno. Ormai abituati al cambiamento rapido della società, accelerato anziché frenato perfino da una pandemia, le tendenze devono essere inseguite rapidamente perché il rischio costante è quello di perdere treni che non passeranno più.

Vediamo quindi che cosa si è affermato nel corso del 2022 promettendo di diventare un trend nell’anno che ci aspetta.

Live streaming

Forti dell’alto tasso di conversione caratteristico dei video, dell’interazione diretta con il pubblico e con la naturale integrazione all’influencer marketing, le piattaforme di streaming consentono di costruire rapporti rispondendo a domande in tempo reale e mostrando spaccati meno istituzionali. Un report del blog HubSpot riporta che i marketer hanno intenzione di investire principalmente in TikTok e Instagram, seguiti da YouTube, LinkedIn e Facebook (fonte: https://blog.hubspot.com/marketing/hubspot-blog-marketing-industry-trends-report?__hstc=216714953.b986e54c5afa06dc9b7a9170f2ccdd8b.1670147013228.1670147013228.1670147013228.1&__hssc=216714953.1.1670147013228&__hsfp=1169665805).

Video brevi

Il format di maggior successo degli ultimi anni sono i video “formato TikTok”, inseguiti da Instagram con i suoi Reels e da YouTube con gli Shorts. Sembrano non esserci dubbi: forse per i ritmi di vita sempre più frenetici o forse per un’abitudine creata abilmente dalle piattaforme social, il video breve consente di catturare l’attenzione dell’utente per il tempo massimo che è disposto a concederci. I requisiti sono sempre gli stessi: contenuti divertenti e/o interessanti capaci di colpire a freddo e di incuriosire per i pochi secondi che chiederemo a chi ci guarda.

Eventi dal vivo

Per quanto la tecnologia avanzi, è ancora distante dal competere con le interazioni di persona. Finita la pandemia, per le aziende torna a essere fondamentale partecipare a quegli eventi che consentono loro di incontrare i loro clienti attuali o potenziali. Che sia una sponsorizzazione, una partecipazione con stand o l’organizzazione diretta di un incontro, un’azienda dovrebbe ragionare su come entrare in contatto diretto con il proprio target. La cosa non è limitata strettamente alle presenze aziendali: quando partecipiamo a un evento come utenti dobbiamo farlo con le antenne ben dritte, capire chi è presente, dove, che cosa propone, quanto possiamo applicare e quanto invece non fa per noi.

La generazione Z come trend setter

Nati e cresciuti immersi nel web e nella tecnologia, i membri più giovani della società hanno idee chiare su come un’azienda dovrebbe comportarsi per incontrare il loro gradimento e non sempre sono affini a quelle delle generazioni precedenti. Ad esempio, le questioni sociali: clima, sostenibilità ambientale, equità, tolleranza, trattamento dei dipendenti e progressismo sono diventati temi (a dir poco scivolosi) sui quali il consumatore giovane vuole che i brand si pronuncino. Si noti che, proprio per il loro essere nativi digitali, questi consumatori possono essere intercettati con i format attualmente in voga quali contenuti generati dagli utenti (UCG) e i già menzionati video brevi e influencer marketing.

Messaggistica istantanea

Dopo aver rivoluzionato il modo di comunicare, le app di messaggistica istantanea promettono di diventare un importante strumento di vendita. I messaggi di WhatsApp e Telegram vantano infatti un invidiabile tasso di apertura, senza contare la possibilità di assistere i propri clienti in tempo reale.

Marketing interattivo

In linea con l’avvento della gamification, quiz, sondaggi e piccoli contenuti ludici aumentano l’engagement in misura consistente. Quale tipo di contenuto interattivo fa più al caso nostro? Possiamo scoprirlo con degli A/B test. Se possiamo offrire premi per giochi con la nostra community di clienti, abbiamo un’ulteriore arma di consolidamento del rapporto con loro per farli sentire parte della squadra.

Si prospetta quindi un anno in cui al ritorno di vecchie abitudini collaudate si affianca un ringiovanimento mai visto nelle metodologie e nei format. Il tuo brand è pronto per cavalcare l’onda? Contattaci se vuoi scoprire assieme a noi come modellare la tua azienda attorno alle nuove dinamiche!

Condividi :-