Contenuto , Il contenuto del messaggio e come ottimizzarlo

Di Paola   |  

settembre 14, 2018   |  

Orange Blog   |  

Nessun commento

Home / Orange Blog / Contenuto , Il contenuto del messaggio e come ottimizzarlo
Contenuto , Il contenuto del messaggio e come ottimizzarlo

Questo articolo fa parte di una piccola “trilogia” di articoli che, idealmente, andrebbero letti insieme, per avere un quadro completo di quelle che sono le principali esigenze del marketing e della comunicazione. Sono i TRE lati della medaglia (ehm) del marketing:

  • Immagine, come presentare il messaggio

  • Direzione, l’obiettivo, la direzione che deve prendere il messaggio

  • Contenuto, il contenuto del messaggio e come ottimizzarlo

 

 

Il Contenuto, il contenuto del messaggio e come ottimizzarlo

Il contenuto è forse il momento più dispendioso in termini di marketing.
A meno che tu non abbia già fatto un ottimo lavoro di immagine e direzione, allora sì vedrai che creare contenuto sarà incredibilmente facile.

 

Per quanto riguarda il contenuto ci sono 8 regole da seguire, come una lista della spesa.

 

 

  •  Il tuo titolo attrae l’attenzione delle persone?
    Il titolo è importante quanto il resto del contenuto, se il titolo non funziona, il link non viene aperto e il resto del contenuto non sarà mai letto.

 

  •  Metti il tuo messaggio-chiave in primo piano.
    Una volta catturata l’attenzione con un buon titolo, questa deve essere confermata mettendo subito in primo piano il messaggio chiave. Non iniziare con giri di parole. L’attenzione riposta può essere perduta facilmente.

 

 

Parti subito con:

  • Il messaggio chiave

  • I PLUS più importanti

  • L’offerta che vuoi fare,

  • Tutto quello che otterranno se continueranno a leggere.

 

  •  Puoi fare i tuoi contenuti più brevi?
    C’è qualcosa che puoi tagliare del tuo messaggio senza perdere di contenuto? Ecco, taglialo. Fallo, senza remore.

 

  •  Puoi semplificare?
    Il marketing non è un nobel per la letteratura. È semplicità, brevità e comprensione al 100%. Se c’è qualcosa che può essere interpretata in altro modo, cambiala subito. Se puoi usare un linguaggio più semplice, fallo. Tutto quello che non puoi dire in una sola riga, di solito è bene non dirlo affatto.

 

  •  Puoi rendere la lettura più facile visivamente?
    Evitiamo paragrafi troppo lunghi, mattonate di testo che solo più un ostacolo alla lettura che un invito.

 

Fai:

  • Paragrafi corti.

  • Se possibile, di una sola riga.

  • Se possibile, con 1,5 di spazio.

  • Con elenchi puntati.

  • Con immagini.

  • Con grassetti.

  • Con citazioni.

Spezzare il “carico” di informazioni, le renderà più digeribili per il lettore. (Pensaci, è una delle ragioni per cui sei giunto fino a qua)

 

 

  •  Hai mostrato credibilità?
    Trova un modo di mostrare credibilità.
    Se hai lavorato con Richard Branson, perché non dirlo?
    Se stai proponendo un lavoro simile ad un lavoro già fatto per un’altra azienda, perché non dirlo?
    Se non hai fatto niente, non hai credibilità provabile, parla delle tue ambizioni, di come speri di raggiungere il cielo con un dito, che in pochi anni diventerai il migliore in quel che fai e X Y Z è ciò che vuoi diventare. Le persone adorano i grandi propositi, ricordi? E menzionare i nomi conosciuti in un settore, in qualche modo, crea credibilità indiretta.

 

  •  Quel che offri ha disponibilità limitata?
    Più il tuo prodotto ha una disponibilità limitata, più le persone saranno motivate a comprarlo. La disponibilità limitata è valore aggiunto agli occhi delle persone. Senza dire bugie, basta rendere il prodotto meno disponibile di quanto non lo sia adesso.

 

  •  BONUS — Immagini > Parole
    Le immagini valgono più di mille parole. Se al posto delle parole puoi usare un’immagine, fallo, usala.
    Le presentazioni di Steve Jobs spesso non avevano più di 1-2 parole a slide ed erano potentissime.

 

Fine.

Ora che hai in mano tutti gli strumenti del mestiere, puoi creare la tua formula di successo.

 

Condividi :-