28 modi per promuovere i tuoi contenuti online

La creatività per i contenuti, la programmazione per farli conoscere

Di TheBot   |  

dicembre 30, 2015   |  

Orange Blog   |  

Nessun commento

Home / Orange Blog / 28 modi per promuovere i tuoi contenuti online

28 modi per promuovere i tuoi contenuti online

La distribuzione dei contenuti è una questione fondamentale. Per un’agenzia di comunicazione, come per ogni content-maker del mondo. Per citare Mark W. Schaefer e il suo The Content Code

un buon contenuto non è il punto d’arrivo, ma il punto di partenza.

Spesso capita di bloccarci sul più bello, abbiamo speso tutte le nostre energie creative per produrre il nostro contenuto e poi una volta pubblicato ci dimentichiamo che dobbiamo lavorare per condividerlo (sorpresa, il contenuto non si condividerà da solo!). Battute a parte, è una realtà con cui tutti si sono scontrati.

Vediamo come possiamo evitare che accada di nuovo. Ecco 28 consigli per promuovere il tuo contenuto online.

Promuovi i tuoi contenuti sui Social Media

Ok, ci siamo. I Social Media sono il luogo giusto. Facciamo click su “pubblica” e i nostri strumenti di pubblicazione condividono sui social il nostro contenuto… e poi? E poi ce ne dimentichiamo e passiamo a fare altro. Eh, NO!

C’è bisogno di pianificare! CoSchedule ci dice che serve un programma di condivisione, che da solo può raddoppiare il traffico sul contenuto!

Per questo suggeriscono un programma-tipo:

  1. Alla pubblicazione – Il contenuto è per la prima volta online sul blog.
  2. Il giorno stesso – Condividerlo sui social, circa 2-3 ore dopo.
  3. Il giorno dopo – Condividiamo di nuovo sui social.
  4. La settimana successiva – Un’altra serie di messaggi pre-programmati per la settimana successiva.
  5. Il mese successivo – Un’altra serie di messaggi pre-programmati per il mese successivo.
  6. Nei successivi “x” mesi – Volendo possiamo pre-programmare la ripubblicazione anche oltre il terzo mese.

Cosa suggerisce BusinessGrow.com:

  1. Alla pubblicazione — Twitter, Facebook, Pinterest, LinkedIn, G+: utilizzando IFTTT una volta che il pezzo sul blog è online.
  2. Stesso giorno — Twitter, utilizzando Click To Tweet con alcuni (pochi) interventi nello stesso giorno, con frasi differenti, magari citazioni del contenuto. Frasi sempre differenti per non far sembrare di pubblicare sempre la stessa cosa.
  3. La settimana successiva — Pre-programmando tweet per i giorni successivi, fino anche ai due mesi successivi, magari anche con account personali (se partiamo da account aziendali)
  4. Oltre i due mesi — Ancora, utilizzando tweet pre-programmati con testi e immagini (se ci sono) sempre differenti.
  5. In seguito — A questo punto permettiamo al plugin Revive Old Post di prendere in mano la situazione. I nostri contenuti “evergreen” vivranno per sempre!

Altri consigli:

  • Modificare il testo di lancio, di anteprima, permette al contenuto di rimanere fresco. Prova sempre a creare tre introduzioni differenti al tuo contenuto.
  • Fai domande. Al posto del titolo, del testo di lancio o della quote. Nel caso di questo articolo per esempio potremmo scrivere: “Stai facendo tutto il possibile per promuovere i tuoi contenuti”?
  • Usa gli hashtags per rendere più trovabili i tuoi contenuti.
  • Tagga le persone e chiedere loro di contribuire (se hai delle relazioni che te lo consentono, non spammare!)
  • Usa citazioni o statistiche dell’articolo come nuovo testo di lancio per ulteriori condivisioni.
  • Come detto sopra, usa Click To Tweet per creare delle pillole facilmente condivisibili.
  • Prova a riferire il tuo articolo, QUANDO E’ RILEVANTE, alle conversazioni online. Mi raccomando, non spammare!

 

Promuovi i tuoi contenuti alla tua Content List

Se hai una marketing list (ed è sempre bene averla!) usala!

In molti usano newsletter settimanali o bisettimanali. Usale come strumento di promozione per i tuoi ultimi post!

Ecco cosa suggeriamo.

  1. Abbiamo una newsletter mensile tematica. Quindi usarla solo per condividere i post che sono effettivamente attinenti al tema.
  2. Abbiamo una mailing list ben profilata? Magari prodotta grazie ad alcuni contenuti “premium” dati solo ai sottoscrittori? Usiamola!

Altri suggerimenti: 

  • Fai in modo che il tuo sito/blog abbia un RSS feed. Sì, gli aggregatori di Feed non vanno sottovalutati!
  • ricorda l’hashtag sul brand
  • Usa tutti gli hashtag brandizzati o rilevanti
  • Fai in modo di creare percorsi tracciabili. Usa i link generator (es. Bitly) per produrli.

 

Promuovi i tuoi contenuti in Syndication

Ci sono piattaforme per la condivisione di contenuti come B2Community e SteamFeed che permettono la pubblicazione solo con certe tipologie di account, alcuni sono gratuiti, altri a pagamento (Outbrain).

Cosa suggeriamo di fare:

  • Cercate siti trafficati che offrono Syndication (es. B2Community) e chiedere di far parte del programma.
  • Controllate le offerte dei siti che vi chiedono di utilizzare i contenuti (SteamFeed e altri)

 

Promuovi i tuoi contenuti con la pubblicità online

Ci sono così tanti modi per promuovere dei contenuti. Questi i più facili/veloci/comuni:

  1. Facebook ads / Instagram ads
  2. Remarketing ads (Facebook or Google — sono annunci che “seguono” gli utenti grazie ai cookie)
  3. Twitter ads
  4. Google AdWords

Vi sorprenderete dei risultati che riuscirete ad ottenere con un costo limitato di ads su Facebook e Instagram.

FINE. Questi 28 consigli sono solo un punto di partenza, ma secondo noi un punto di partenza CONCRETO.

Abbiamo tralasciato niente? Avete suggerimenti per ampliare questo articolo? I commenti stanno lì apposta 🙂

The Bot

Articolo ispirato e in parte tradotto
(fonte: Brooke B. Sellas, BusinessGrow.com)

Condividi :-